thumbnail Ciao,

Il ricorso dei rossoblù è stato preso in considerazione dal Tribunale, così da annullare la sospensione di efficacia del decreto di rinvio della partita.

La partita la più lunga dell'anno, anche se non è mai stata giocata. Cagliari-Roma pareva chiusa con la conferma dello 0-3 a tavolino di qualche settimana fa, ma un nuovo colpo di scena riporta il tutto al giudizio dei tribunali.

Il TAR, infatti, ha emesso un'ordinanza con la quale ha sospeso la decisione dell'allora Prefetto di Cagliari Balsamo, con cui veniva rinviata la gara con i giallorossi per motivi di ordine pubblico (Cellino chiese di andare allo stadio nonostante le porte chiuse).

Il ricorso dei rossoblù è stato preso in considerazione dal Tribunale, così da annullare la sospensione di efficacia del decreto di rinvio della partita. Praticamente quella responsabilità oggettiva che al Cagliari è costato lo 0-3 deciso dal Giudice Sportivo e dalla Corte Federale.

Cagliari e Prefettura con la Commissione di Vigilanza verranno sentite dal Tar, prima di arrivare a una sentenza definitiva: prima udienza fissata il 6 febbraio del 2013.

La formazione isolana attende, dal punto di vista sportivo, che la Corte Federale depositi la sentenza con le motivazioni, limite di 15 giorni dal giorno della sentenza, emessa lo scorso 20 novembre, e poi avrà 30 giorni di tempo per presentare reclamo, in ultimo grado, all'Alta Corte del Coni.

La responsabilità oggettiva che sta alla base delle sentenze fin qui emesse, dunque, sparirebbe se il TAR dovesse confermare le ragioni della compagine sarda.

Sullo stesso argomento