thumbnail Ciao,

La vicepresidente del Siena ha anche presentato la sfida contro la Roma di Zeman, con un occhio di riguardo verso Destro, che l'anno scorso trascinò i toscani alla salvezza.

Nonostante manchino ancora tre giorni al match del suo Siena contro la Roma, Valentina Mezzaroma vive l'attesa di quello che è un derby personale con particolare fibrillazione. Ai microfoni di 'Tele Radio Stereo', la vicepresidente del club toscano dichiara: "La dirigenza sta lavorando alacremente per questa sfida importante. Lo stadio conta 15.000 posti, Siena è una realtà piccola e nei dintorni ci sono molti tifosi della Roma che vorrebbero essere presenti all'incontro. Non vogliamo farci trovare impreparati."

La Mezzaroma poi dà uno sguardo a quello che è il campionato del Siena: "Stiamo lottando per non tornare in Serie B, nonostante la penalizzazione. Purtroppo siamo stati costretti a partire da -6, e ci ritroviamo all'ultimo posto anche se abbiamo conquistato 17 punti sul campo. Dopo le sentenze è cambiato il nostro calciomercato, e abbiamo trovato un mister che si è messo in gioco, accettando la difficilissima sfida. Cosmi sta facendo molto bene, la squadra avrebbe potuto stazionare comodamente a metà classifica."

Sulla partita contro la squadra di Zeman: "La Roma è molto forte, e ha Mattia Destro, giocatore a cui sono molto legata. Lo abbiamo cresciuto noi grazie allo straordinario lavoro di Beppe Sannino, è un ragazzo molto intelligente, che ha voglia di esplodere e diventare sempre più forte. Lo scelsi perchè Sacchi mi consigliò di prendere solo giocatori intelligenti, e lui mi diede subito questa impressione."

Una battuta infine sul suo percorso professionale: "Ho concluso il corso per direttori sportivo a Coverciano con successo. Ho scelto l'indirizzo tecnico perchè volevo capire come valutare tecnicamente un giocatore."

 

Sullo stesso argomento