thumbnail Ciao,

La Samp è uscita dalla crisi ma già dalla trasferta di Firenze inizia un ciclo terribile da affrontare con l'attacco decimato; e a Gennaio Icardi volerà al mondiale under 20.

Le vittorie nel derby e con il Bologna hanno portato punti e ottimismo nell'ambiente Sampdoria, depresso dalle sette sconfitte consecutive. Ma la squadra di Ferrara non può adagiarsi sugli allori. Se è vero che adesso la zona retrocessione è ora 5 punti, è pur vero che il prossimo mese sarà terribile: nelle prossime partite affronterà quasi tutte le squadre di alta classifica; si partirà con la Fiorentina domenica e si finirà il 6 gennaio con la Juve.

Se i blucerchiati ne usciranno indenni potranno affrontare il girone di ritorno con relativa fiducia senza però abbassare la guardia: lo spettro del campionato da incubo di due anni fa, culminato con la retrocessione, è una ferita ancora aperta per tutto l'ambiente sampdoriano.

A preoccupare Ferrara più che il calendario sono però le notizie che arrivano dal reparto avanzato. Maxi Lopez, l'uomo su cui aveva puntato la dirigenza, sta continuando la riabilitazione dopo l'intervento al ginocchio e ne avrà fino a Natale. Anche Eder e Pozzi sono infortunati, quest'ultimo sta cercando di affrettare il rientro per tornare prezioso in zona goal.

Per questi motivi, tutto il peso dell'attacco sarà sulle spalle del baby Icardi. L'argentino classe '93 è stato decisivo nel derby e da lui ci si aspetta molto nelle prossime partite. Tuttavia il giovane attaccante non sarà disponibile per tutto il mese di gennaio perchè impegnato con la sua nazionale del mondiale under 20 in Turchia.

Ferrara e tutta la Genova blucerchiata attendono quindi lo svuotamento dell'infermeria e magari qualche regalo dal presidente durante la finestra di mercato.

Sullo stesso argomento