thumbnail Ciao,

Il presidente rossonero dovrebbe arrivare nel quartier generale del Diavolo intorno a mezzogiorno: Galliani ha insistito per averlo nuovamente vicino alla squadra.

E sono tre. Anche quest'oggi a Milanello il grande protagonista sarà Silvio Berlusconi, atteso nel quartier generale del Milan intorno a mezzogiorno. Sarà la terza visita del presidente nel giro di tre settimane: una piacevole costante per i rossoneri dopo la lunga assenza dell'ex premier, nonchè una sorta di rito scaramantico, visti i risultati ottenuti dal Diavolo negli ultimi match.

Più che alla sorte però c'è chi, come Montolivo ed El Shaarawy, ha spiegato che le parole di Berlusconi, sempre prodigo di consigli e incitamenti durante le sue visite, hanno l'effetto di un 'doping psicologico' nei giocatori, letteralmente rapiti e galvanizzati dalle doti comunicative del Cavaliere.

Galliani ha insistito tanto che Berlusconi fosse presente anche quest'oggi, alla vigilia della difficile trasferta di Catania, che potrebbe segnare definitivamente il rilancio del Milan verso la zona Europa. Il rischio di un calo di tensione, dopo l'impegno profuso e lo stress accumulato nelle partite contro Napoli, Anderlecht (decisiva per il passaggio del turno in Champions) e Juventus, è dietro l'angolo ma il patron rossonero sa meglio di chiunque altro come motivare la squadra.

Il programma odierno seguirà i precedenti: Berlusconi dovrebbe arrivare a Milanello in tarda mattinata, parlerà alla squadra, pranzerà con Galliani e Allegri prima della partenza dei rossoneri verso Catania. Sul volo verso la città etnea ci saranno anche Ambrosini e Mexes, recuperati, mentre è molto difficile la presenza di Abbiati.

Sullo stesso argomento