thumbnail Ciao,

Gianpaolo Tosel ha deciso di punire le due società con ammende rispettivamente di 4 mila e di 10 mila euro. Sanzioni anche per il Pescara e il Torino.

Costa caro al Milan l'orrendo striscione contro Pessoto esposto dalla curva rossonera nel corso della sfida contro la Juventus campione d'Italia. Il Giudice sportivo Gianpaolo Tosel ha infatti deciso di punire con un'ammenda di 4 mila euro la società rossonera.

Tosel precisa che la sanzione è stata disposta per "avere suoi sostenitori, nel corso del primo tempo, esposto due striscioni dal tenore ingiurioso nei confronti di un dirigente della squadra avversaria".

Lo stricione incriminato recitava: "Felix 36 km di volo e muro del suono rotto, ma mai spettacolare come il volo di Pessotto", ed ha purtroppo campeggiato per circa cinque minuti nella Curva rossonera, prima di essere rimosso da chi di dovere.

Il Giudice sportivo ha inoltre punito anche la Juventus con un'ammenda di 10 mila euro "per per avere suoi sostenitori, all'8° del primo tempo, rivolto ad un calciatore della squadra avversaria un coro costituente espressione di discriminazione razziale".

Nel comunicato si precisa inoltre che l'entità della sanzione è stata ridotta "per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza".

Tosel ha infine deciso di sanzionare con un'ammenda di tremila euro il Pescara per lancio di petardi, il Torino per cori insultanti all'indirizzo dell'arbitro.

Sullo stesso argomento