thumbnail Ciao,

Guidolin a testa bassa dopo il ko contro la Lazio: "Dobbiamo ridimensionare gli obiettivi e pensare a raggiungere il prima possibile i 40 punti"

Il tecnico di Castelfranco Veneto è profondamente deluso dalla prestazione dei suoi giocatori: "Non è questa la vera Udinese, ne sono convinto. E' la prima partita che sbagliamo".

Il ko dell'Olimpico, contro la Lazio, ha lasciato il segno in casa Udinese, con i friulani costretti a ridimensionare i loro obiettivi stagionali. Francesco Guidolin ne è ben consapevole e, intervistato nel post partita da 'Sky Sport', ha ammesso che i suoi giocatori hanno sbagliato l'interpretazione della gara.

"Va bene le assenze, ma è dell'inizio del campionato che ci conviviamo. - ha affermato - Dobbiamo subito ripartire, altrimenti non andremo da nessuna parte. Non è questa la vera Udinese, ne sono convinto, anche se, a dire la verità, penso che questa sia la prima partita della stagione che sbagliamo dal punto di vista della prestazione"

In questo momento l'Europa per i friulani appare come una chimera lontana, per cui meglio concentrarsi sulla salvezza. "Dobbiamo ridimensionare i nostri obiettivi. La Champions dobbiamo scordarcela e pensare a raggiungere il prima possibile i 40 punti. - ha detto Guidolin - Forse l'abbiamo preparata male ed è finita male. Certo la Lazio è una squadra di qualità, di talento. Ma giocando in questo modo come abbiamo fatto oggi avremo poche possibilità contro molti avversari. Purtroppo ci sono delle stagioni in cui gli infortuni ti perseguitano di giorno in giorno".

Secondo il tecnico dei friulani il rendimento altalenante della squadra in questa stagione non va ascritto al mercato povero. "Non c'entra affatto il mercato di indebolimento. - ha dichiarato - Chi allena l'Udinese sa bene che la politica della società è ben precisa: ci siamo messi di fronte un'altra realtà di rosa e dobbiamo affrontare il campionato con questi ragazzi. Che se faranno poi bene eventualmente verranno ceduti come capitato in passato".

Infine sui tempi di recupero dell'attaccante colombiano Muriel. "Credo che rientrerà a gennaio, dopo la pausa. - ha spiegato Guidolin - Ma non posso esserne sicuro, perché è una cosa di cui si occupano i medici. Potrebbe fare qualcosa con la squadra poco prima della sosta, per cui penso proprio che tornerà a disposizione alla riprese del campionato".

Sullo stesso argomento