thumbnail Ciao,

La vittoria contro l'Atalanta permette a Del Neri di guardare con più tranquillità ai prossimi impegni. Foschi è attivo sul mercato di gennaio, mentre Preziosi è ancora inibito

Dopo 6 sconfitte consecutive, il Genoa torna a vedere un raggio di sole grazie alla vittoria di Bergamo sull'Atalanta. Ora la squadra di Del Neri ha l’occasione di dare continuità al risultato perché nelle prossime domeniche avrà 3 partite sulla carta abbordabili: Chievo e Torino in casa e poi Pescara all’Adriatico.

Certo bisogna fare i conti con il nuovo acciacco di Vargas, con l’imminente squalifica di Marco Borriello e con la condizione non proprio ottimale del capitano Marco Rossi, però Del Neri comincia ad intravvedere i frutti del discorso impostato circa un mese fa quando subentrò a Luigi De Canio.

Tre partite per capire la posizione di classifica del grifone prima della sosta natalizia e le necessità della rosa sulla quale intervenire durante il mercato di riparazione. Come riporta la 'Gazzetta' di oggi, la sora Camilla del mercato di gennaio, Francelino Matuzalem, dopo essere stato accostato a Milan, Torino, Palermo e altre, pare ora vicinissimo ai rossoblù e potrebbe addirittura arrivare in anticipo, con il beneplacito di Lotito, per prepararsi già con il Genoa.

Stasera infatti il d.s. Rino Foschi sarà all’Olimpico per incontrare i dirigenti della Lazio per il giocatore brasiliano, ma vedrà certamente anche i rappresentanti dei Pozzo per tentare di riportare sotto la lanterna Floro Flores, attualmente in prestito al Granada in Spagna, e con lui il talentuoso Muriel, che l’anno fece bene a Lecce.

Tornando agli impegni di campo, da segnalare che Enrico Preziosi non potrà essere allo stadio causa una pena accessoria legata alla condanna per i noti fatti di Genoa-Venezia del 2005. Il presidente ricevette infatti 6 mesi di inibizione alla presenza allo stadio, ma dopo un ricorso, questa decisione fu bloccata e resa attiva solo a partire dallo scorso maggio.

Tuttavia, dopo che Preziosi venne individuato a Marassi in occasione di Genoa-Cagliari, la pena fu prolungata fino al 4 gennaio, con ricorso fissato a metà novembre, ma nell’imminenza della discussione, c’è stato un nuovo rinvio al 21 dicembre prossimo, quando ormai il campionato sarà vicino alla sosta natalizia. Preziosi non capisce, ma si adegua: “Sopporto con pazienza l'inconveniente molesto. Non riesco a capire queste incongruenze della giustizia, ma quando non capisco preferisco starmene zitto”.

Sullo stesso argomento