thumbnail Ciao,

Il centrocampista argentino ha commentato a caldo il match perso al Tardini, facendo i complimenti agli avversari, ma rivelando di non voler mollare le zone alte della classifica.

L'Inter si ferma ancora e rimane a quattro punti dalla capolista Juventus. Fatale questa volta il campo del Parma, dove i nerazzurri sono stati battuti da un gran goal di Sansone. Il centrocampista Esteban Cambiasso ha commentato a caldo la sconfitta.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', il mediano argentino ha fatto il punto della situazione: "Nel primo tempo abbiamo cercato di fare la partita, provando a tenere il possesso del pallone, ma non siamo stati incisivi. Nel secondo tempo loro sono cresciuti e hanno avuto alcune occasioni da rete, quindi credo che sia giusto così".

Cambiasso spiega dal punto di vista tattico la chiave del match: "Ci hanno messo in difficoltà con le veloci ripartenze, sono stati bravi. Non è stato un problema dal punto di vista fisico, hanno interpretato la gara meglio di noi, sono stati più lucidi. Difesa a 3 o a 4? Di solito ci adattiamo anche in base all'avversario, credo che non sia questione di modulo, ma di mentalità".

Dopo l'entusiasmante vittoria contro la Juventus è arrivato un solo punto in tre partite: "Non parlerei di un calo, a Bergamo e qui a Parma nella storia recente l'Inter ha fatto sempre fatica. La partita in casa con il Cagliari invece dovevamo vincerla e meritavamo".

Infine uno sguardo alla classifica ed un commento sul caso Sneijder: "Siamo comunque sempre lì, vogliamo rimanere nei primi posti, anche se c'è amarezza per stasera. Sneijder? Noi gli vogliamo bene, la società ha fatto i suoi ragionamenti, ma speriamo che la questione si risolva bene al più presto".

Sullo stesso argomento