thumbnail Ciao,

Ostacolo Inter superato a pieni voti, Donadoni sprona il Parma: “Giocando così possiamo far male a molti”

Il Parma è parso più affamato: "Tutta la squadra deve fare il salto di qualità, non possiamo pensare in termini di individualità. Biabiany resta".

Continua la grande striscia positiva interna del Parma. La compagine emiliana infatti, in sette partite al Tardini, ha ottenuto quattro vittorie e tre pareggi. I ducali, battendo anche l'Inter, salgono al settimo posto in campionato a ridosso delle grandi.

Roberto Donadoni, intervistato ai microfoni di Sky, non ha nascosto la sua soddisfazione: "Stasera hanno fatto tutti bene. Biabiany? E' stato straordinario ma io vorrei che giocasse sempre così e non solo con l'Inter. Gara vinta tatticamente? Volevo dare un certo tipo di impronta alla squadra, volevo far capire ai ragazzi che non dovevamo solo aspettare l'Inter. Sapevo che i nostri avversari volevano i tre punti e ci avrebbero lasciato spazi, credo che nel secondo tempo abbiamo legittimato la vittoria".

Donadoni ha così spiegato la crescita del Parma: "Noi dovevamo solo crederci di più, scendendo in campo determinati possiamo far male a tutti. Negli ultimi giorni ho visto questa determinazione ed è questo che io voglio sempre. Se giochiamo così possiamo andare avanti, poi certo le partite possono essere determinate da episodi".

Il Parma è parso più affamato: "Tutta la squadra deve fare il salto di qualità, non possiamo pensare in termini di individualità perchè non abbiamo gente che può risolvere da sola le partite, dobbiamo sempre essere sul pezzo. Inter sottotono? Non lo so, so solo che volevamo fare risultato contro una grande e sotto il profilo fisico abbiamo retto alla grande".

Infine una battuta sulle voci di mercato: "Biabiany al Milan? Se bastasse essere accostati ad una big sui giornali allora vorrei che lo facessero anche con me. Scherzi a parte lui è un grande giocatore che può ancora crescere molto e che resterà con noi".

Sullo stesso argomento