thumbnail Ciao,

Il direttore sportivo granata è tornato sulla gara pareggiata ieri pomeriggio contro la Fiorentina e ha lanciato uno sguardo sul derby: "Sabato ci aspettiamo una Juve arrabbiata".

Il buon pareggio centrato ieri pomeriggio contro la Fiorentina non ha soddisfatto appieno gli insaziabili granata, come spiegato anche oggi dal direttore sportivo del Torino, Gianluca Petrachi.

"C´è rammarico perché prendere goal a pochi minuti dalla fine fa rabbia, pensavamo di avere in mano i tre punti. Resta il fatto che abbiamo giocato alla grande contro una big del campionato e che la nostra autostima sia cresciuta. Questa partita ci fa ben sperare per il futuro".- dichiara Petrachi ai microfoni di 'Radio Sportiva'.

Quindi il dirigente granata si è soffermato su alcuni episodi controversi: "Il rigore? Non voglio essere polemico ma mi sembra quantomeno generoso. Ci sono state situazioni che ci hanno penalizzato e che speriamo non accadano più".

Poi Petrachi ha analizzato l'attuale momento di due giocatori cardine per i granata: "Cerci si sta ritrovando. Ha perso molto tempo per dare un´impronta decisa alla propria carriera. Sta recuperando fisicamente ed è la base, noi siamo contenti per come sta lavorando e deve continuare su questa strada. Ogbonna ora è pienamente recuperato, la sua mole fisica necessita di tempo per ritrovare brillantezza. Sta pagando l´infortunio e speriamo di averlo presto al top".

Infine ecco la promessa di Petrachi con vista derby: "Sappiamo che partita ci aspetta e che interesse ci sia nei tifosi. Non ci sono da fare troppe presentazioni, ci metteremo nelle condizioni di fare una partita come quella di ieri nella quale siamo stati bravi a non far ragionare i nostri avversari. Non faremo le vittime sacrificali, daremo meno respiro possibile in mezzo al campo e mi aspetto una Juve ancora più agguerrita dopo la sconfitta di ieri".

Sullo stesso argomento