thumbnail Ciao,

Il tecnico rossonero nel dopo partita puntualizza sul fatto che probabilmente il rigore non ci fosse: "Il goal di Muntari era un'altra cosa, aveva tutt'altra valenza...".

Come un abile sceneggiatore, il fato pallonaro che anima il campionato ha 'scritto' domenica l'ennesima pagina destinata a sollevare polemiche a iosa. Quel Rizzoli accusato di essere - alle luce degli ultimi precedenti - un arbitro pro Juventus, ha invece 'deciso' il big match contro il Milan assegnando ai rossoneri il rigore che ha sigillato l'1-0 finale.

Inevitabile riandare col pensiero all'altro erroraccio che nella passata stagione aveva ugualmente deciso la partita di San Siro tra le due squadre, ovvero il clamoroso 'goal fantasma' di Muntari realizzato - altro segno del destino - nella stessa porta del Meazza (in quell'occasione l'arbitro era Tagliavento).

Nella circostanza un furioso Adriano Galliani aveva spiegato di aver memorizzato a sempiterna memoria il fortogramma della palla oltre la linea sul proprio telefonino, ed oggi 'Tuttosport' gli dedica un bel titolone a nove colonne in prima pagina: "Galliani, mettila sul tuo cellulare!".

Dal canto suo, l'Ad milanista si appella alla Divina Provvidenza per spiegare il 'prodigio' compiuto da Rizzoli: "Il rigore è avvenuto nella stessa di porta del gol di Muntari? Io sono di Monza, il patron è San Giovanni Battista e dalle mie parti si dice: San Giuan fa minga ingann... Se c'era? Il pallone scende molto, l'impressione è che sia il braccio a spingerlo giù, non si capisce se tocca braccio o ascella".

E giacchè c'è, Galliani dedica anche una battutaccia con goccia di veleno al proprio allenatore, che invece aveva detto subito che per lui il rigore non c'era affatto:"Allegri ha detto che non era rigore? Guardiola avrebbe detto di sì...".

Quanto al tecnico rinsaldatosi sulla panchina grazie all'ottima settimana appena conclusasi, detto che per lui il penalty non c'era, da qua a fare paragoni con lo 'scandalo' Muntari ce ne corre... "Il  goal di Muntari era un'altra cosa, aveva tutt'altra valenza - spiega Allegri nel dopo partita - Alla fine contano i punti. L'anno scorso facemmo una grande partita, sappiamo tutti com'è andata... Ce la siamo meritata, abbiamo avuto tante occasioni e la Juventus non ha mai tirato in porta".

Sullo stesso argomento