thumbnail Ciao,

L'ad rossonero esalta il brasiliano e annuncia la probabile permanenza dell'ex Genoa. E poi: "Tra un po' di tempo tifosi avranno una sorpresa per quanto riguarda le maglie".

Nella magica serata di San Siro, il Milan ha sperimentato sensazioni nuove. Intanto, il sollievo dei 3 punti in campionato, che mancavano da tre giornate. Poi, la felicità mista a stupore nel vedere un Robinho nuovamente decisivo, in palla, sorridente. E non (solo) per il rigore che ha steso la Juve.

Il penalty, peraltro non calciato benissimo, non è stato che un episodio all'interno di una partita altamente positiva per il brasiliano, di nuovo entusiasta dopo un periodo di sofferenza. Binho ha saltato gran parte del campionato per infortunio e poi convalescenza, ma ora è tornato.

Normale, quindi, che le voci che lo vogliono in partenza da Milano vengano messe a tacere. La dirigenza rossonera vuole tenere Robinho. E Robinho, a quanto pare, si è convinto di rimanere. "Dopo la partita gli ho detto che qui c'è il mare, a differenza di Santos - ha sorriso Galliani - Lui mi ha guardato e ha detto che va bene".

Il brasiliano resisterà alle sirene della sua squadra del cuore e resterà al Milan, quindi. Come Kevin Constant, ieri sera decisivo nel togliere dalla porta un piattone di Vucinic ad Amelia ormai battuto. "Probabilmente sarà riscattato" ha detto lo stesso Galliani nel post partita di San Siro a proposito dell'ex Chievo e Genoa.

L'amministratore delegato rossonero ha infine stuzzicato la fantasia dei tifosi: "Tra un po' di tempo avranno una sorpresa per quanto riguarda le maglie". Un vulcano di idee e iniziative, insomma. L'entusiamo si è nuovamente impossessato del Milan.

Sullo stesso argomento