thumbnail Ciao,

Da quando allena in Serie A, tra l'altro, il giovane allenatore della Beneamata non è mai rimasto più di due gare di fila senza vittorie. Potrebbe accadere oggi.

L'occasione è troppo ghiotta per gettarla alle ortiche. Questa sera, infatti, l'Inter ha la possibilità di portarsi a -1 dalla Juventus capolista in caso di vittoria contro il Parma. Il problema, per Andrea Stramaccioni, è il tabù contro gli emiliani.

Maledizione per il tecnico nerazzurri iniziata nel 2008: con gli Allievi della Roma, a marzo di quell'anno, venne sconfitto ai rigori, qualche mese dopo un pari thrilling impedì ai giovani virgulti giallorossi di giocarsi lo Scudetto con la stessa Inter.

Da quando allena in Serie A, tra l'altro, il giovane allenatore della Beneamata non è mai rimasto più di due gare di fila senza vittorie. Potrebbe accadere oggi.

Sente la pressione, Strama, visto l'impegno di stasera che non può sbagliare. Un paio di mesi fa un super Giovinco mise k.o i nerazzurri, 3-1 e prima sconfitta per lui. Il ricordo è vivo.

Intanto, nonostante la squalifica, Antonio Cassano si è aggregato col gruppo partito per il Tardini. Tutti uniti contro il tabù, per avvicinarsi al Parma e riscattare una settimana disastrosa tra Cagliari e Rubin Kazan.

Un solo dubbio di formazione, un solo posto disponibile. Alvarez e Coutinho provati nella rifinitura di ieri, ma il 19enne ghanese Alfred Duncan potebbe essere la novità di formazione: davanti alla difesa si è laureato Campione d'Europa giovanile proprio grazie al tecnico interista.

Sullo stesso argomento