thumbnail Ciao,

Il tecnico rossonero applaude i suoi e glissa sul futuro e sulle dichiarazioni pro-Guardiola del patron: "Meglio parlare della partita. De Jong? Ha fatto bene, come Montolivo".

Dopo il successo sull'Anderlecht, il Milan vince ancora e regola di misura la Juventus capolista. Una grande prova collettiva, quella dei rossoneri, che ha fatto felice Massimiliano Allegri e tutta la tifoseria.

"La grande prestazione di stasera? Nasce dal fatto che i ragazzi l'hanno cercata - le parole del tecnico rossonero a 'Sky' - Abbiamo concesso solo un tiro in porta alla Juve, mentre noi abbiamo avuto almeno 4-5 occasioni clamorose, in cui potevamo far meglio. La squadra, comunque, ha giocato al massimo contro una squadra che sta facendo grandissime cose da un anno e mezzo".

Nessun dubbio sull'episodio decisivo: "Rigore? Dalla panchina sembrava rigore, vedendo le immagini non lo era". Non manca un commento sul caso Berlusconi-Guardiola: "Le frasi di Berlusconi su Guardiola? Ma parliamo della partita, io sono 2 anni e mezzo che parlo serenamente col presidente, voi siete interessati solo a queste cose. Se lui cerca Guardiola, vuol dire che sono molto bravo, mi sento lusingato, ma mi sembra che vengano sempre strumentalizzate le sue parole. Io con Berlusconi ho un ottimo rapporto".

Questa la sua lettura tattica della gara: "Abbiamo deciso di lasciar giocare Bonucci. Nel primo tempo abbiamo avuto diverse situazioni a campo aperto, ma le abbiamo sfruttate male, sbagliando l'ultimo passaggio. In fase difensiva, invece, ci siamo difesi in maniera ordinata per 100 minuti, e di questo va dato merito ai ragazzi".

Stasera è andato finalmente bene De Jong: "E' arrivato il 31 agosto, aveva bisogno di conoscere il calcio italiano. Ha un buon passaggio, forse gli manca l'invenzione, ma gestisce abbastanza bene la palla e penso che abbia ampi margini di miglioramento. Anche Montolivo, come tanti altri, ha fatto una gara straordinaria".

Sullo stesso argomento