thumbnail Ciao,

Il riferimento è alle recenti dichiarazioni dell'attaccante, stanco per l'utilizzo a singhiozzo. L'ennesimo infortunio gli ha impedito di prender parte al match con la Juve.

"Chi ha il Milan nel cuore non chiama il procuratore". Il mittente è il popolo rossonero, che si è espresso così via striscione, nel corso del match con la Juventus, all'indirizzo dell'ormai ex idolo Alexandre Pato, preso di mira a causa del suo recente sfogo: "Gioco poco, è in arrivo il mio agente".

Il presidente Berlusconi, un tempo suo estimatore incondizionato, ha ammesso che il brasiliano rappresenta ormai un problema. E i tifosi hanno ormai voltato le spalle all'attaccante, come testimoniato anche dalla contestazione andata in scena nei suoi confronti dopo la recente sconfitta contro la Fiorentina.

Intanto il 'Papero', a causa dell'ennesimo infortunio (un trauma contusivo alla gamba sinistra) è stato costretto a rinunciare al big-match con la Juventus. E martedì prossimo il suo procuratore, Gilmar Veloz, sbarcherà davvero a Milanello: è vicina una decisione sul suo futuro, a maggior ragione dopo le voci che vorrebbero il Corinthians sulle tracce del 'bomber triste'.

Sullo stesso argomento