thumbnail Ciao,

Il presidente del club abruzzese si è detto soddisfatto per la prova offerta dai suoi, battuti di misura dalla Roma. Porte chiuse al boemo: "Legame forte, ma ora c'è Bergodi...".

Non ha portato bene la Roma a Cristiano Bergodi che, da ex laziale, ha perso il suo derby contro i giallorossi. All'esordio sulla panchina del Pescara, l'allenatore di Bracciano è rimasto a mani vuote in termini di punti, anche se la prestazione collettiva, tutto sommato, non è stata disprezzabile.

Il presidente Daniele Sebastiani, a fine gara, si è detto anzi piuttosto soddisfatto: "Oggi ci siamo espressi bene in campo - le sue parole ai microfoni della 'RAI' - e penso ci sia da essere fiduciosi per il futuro". E' toccato al grande ex Zeman festeggiare la conquista dei tre punti: "Con lui c'è tuttora un legame fortissimo, abbiamo vissuto assieme un'annata indimenticabile e queste sono cose che restano".

Da qui, però, ad ipotizzare per il futuro un ritorno del boemo, ce ne corre, stando alle parole di Sebastiani: "Zeman ha un contratto di due anni con la Roma, e poi noi ormai abbiamo scelto Bergodi, con il quale abbiamo intenzione di avviare un lungo progetto".

Giovanni Stroppa, predecessore dell'attuale tecnico, rimarrà comunque nel cuore del patron: "Anche con lui il rapporto è rimasto ottimale. Quello delle dimissioni è stato davvero un bel gesto".

Sullo stesso argomento