thumbnail Ciao,

Su De Rossi: "Come giocatore è stimato da tanti non solo da Ancelotti, può servire a tanti. Però sta alla Roma. Con lui non ho avuto nessun problema"

Quella contro il Pescara non potrà essere una gara come le altre per Zdenek Zeman, che si prepara a tornare nello stadio a cui ha regalato emozioni incredibili lo scorso anno. In conferenza stampa il tecnico della Roma ha ammesso di essere felice di tornare all'Adriatico: "Sono contento, anche se torno da nemico, ho ricordi più che positivi non solo per i risultati sul campo ma anche per i comportamenti della gente di Pescara. I tifosi della Roma sono molto vicini ai giocatori ma anche qurelli del Pescara non scherzano. A Roma l'ambiente dei tifosi romanisti è eccezionale per giocatori, allenatore e società, poi bisogna cercare di avere dei rapporti giusti".

I giallorossi troveranno una squadra che sta cercando di voltare pagina: "L'ambiente a Pescara è depresso, credo che si debba giocare ancora il campionato. Mi ha dato grandi soddisfazioni lo scorso anno e credo che ce la possano fare. Il cambio mister di solito porta bene, spero non lo faccia domani. Bergodi è serio, l'anno scorso l'ho incontrato a Modena. In quattro giorni forse non riuscirà a trasmettere quello che vorrebbe. A Pescara si è cercata la svolta".

Potrebbe non far scendere in campo dal 1' Castan, che si è fermato in allenamento, anche se il brasiliano è stato convocato e il tecnico boemo si dice fiducioso: "Aveva qualche problemino già dall'altra settimana e ci ha convissuto. Penso sia un problema risolvibile. Romagnoli? E' un ragazzo giovane, importante, spero di poterlo utilizzare al più presto, ma per domani non si sa".

Inevitabile con Zeman parlare anche di De Rossi, sempre nel mirino del Psg: "Penso che De Rossi come giocatore è stimato da tanti non solo da Ancelotti, vista la carriera fatta finora anche in Nazionale, può servire a tanti. Però sta alla Roma. Con lui non ho avuto problemi".

L'allenatore giallorosso si è poi soffermato sulla crescita della Roma: "Non sono contento dei risultati ma sono contento delle prestazioni. Tranne con la Juventus a Torino la squadra ha sempre giocato meglio dell'avversario. Noi dobbiamo giocare il nostro campionato, partita per partita, rendendoci conto che possiamo giocare alla pari con tutti, non c'è nessuna partita facile nè persa in partenza".

Promossa anche la prestazione col Torino: "Sono soddisfatto penso che abbia fato la miglior partita del campionato e la mgiliore statistica l'aveva la Roma sulla giornata calcistica poi magari a qualcuno non piace ma io sono soddisfatto. Una squadra deve giocare lo stesso calcio sia in casa che in trasferta come le grandi squadre e lo sta facendo, non a Parma ma è normale".

Zeman non vuole dare indizi sull'undici che schiererà domani a Pescara: "Tachtsidis dopo la squalifica è a disposizione, la formazione la faccio domani. Destro a destra? Ci sono tante possibilità, può giocare lui, Lopez o un centrocampista offensivo".

Si parla anche dei due terzini sinistri in rosa: "Balzaretti non mi ha deluso, ci mette grande impegno e sta facendo bene poi ha qualche problema come la maggior parte dei difensori. Mi aspetto che migliori ma sono soddisfatto. Dodò, continua a stare a momenti, ancora non è pronto, si vede qualche miglioramento poi si riblocca per qualche problema che non nascono dall'infortunio".

Ancora out anche Stekelenburg: "Le mani sono importanti, sono più importanti dei piedi per un portiere, se era un giocatore non aveva problemi, se è un portiere purtroppo deve rimanere fuori. Sta migliorando penso che la prossima settimana potrà aggregarsi al gruppo".

A chi gli fa notare che Pizarro sarebbe potuto essere 'il Verratti della Roma' il boemo risponde con ironia e lucidità: "C'erano tanti giocatori bravi nel passato, magari se tornasse Batistuta ci potrebbe aiutare... Ma noi abbiamo fatto un progetto, col Torino abbiamo finito con 11 giocatori nuovi, ma penso che tra qualche tempo ci daranno grandi soddisfazioni. Pizarro ha la sua età, noi abbiamo puntato su ragazzi di vent'anni che hanno margini di miglioramento e potenzialità".

Sullo stesso argomento