thumbnail Ciao,

Il tecnico del Chievo riconosce il momento difficile attraversato dai clivensi, ma si mostra ottimista sul futuro: "Il catastrofismo è sbagliato, nostro cammino equilibrato".

Il momento è delicato in casa Chievo, e il tecnico Eugenio Corini, alla vigilia del match in programma domenica contro il Siena non se lo nasconde.

Corini, che ha incontrato la stampa al termine dell'odierna seduta di allenamento, ha dichiarato: "Sappiamo che la gara contro il Siena sarà molto difficile, incontriamo una diretta concorrente nella lotta salvezza. La squadra toscana gioca un ottimo calcio ed è stata capace di azzerare la pesante penalizzazione di cui era gravata".

Quindi il tecnico dei clivensi prova a guardare al futuro con ottimismo, e spiega : "Non vorrei che ci dimenticassimo che contro l'Udinese stavamo vincendo fino al 90', non vorrei che ci dimenticassimo che a Catania quest'anno ha vinto solo la Juventus. Sinceramente trovo inutile il catastrofismo che respiro intorno alla squadra, il nostro cammino è stato equilibrato. Domenica non sarà la nostra ultima spiaggia, sono fiducioso".

Infine Corini conclude: "Ci siamo preparati bene per il Siena e speriamo di fare nostra l'intera posta in palio. Questo è un campionato molto difficile ed equilibrato, proprio per questo dovremo fare qualcosa in più per centrare l'obiettivo salvezza".

Sullo stesso argomento