thumbnail Ciao,

Il difensore ripensa alla serata di martedì, inclusa nella sua 'top 3' delle migliori gare giocate in bianconero. Ora c'è da superare lo scoglio Milan: "Prevedo un match intenso".

La Juventus è in ansia per Giorgio Chiellini. Il difensore non è ancora sicuro di prendere parte alla supersfida di domenica sera contro il Milan. Da parte sua, naturalmente, si faranno tutti gli sforzi del caso. Dovesse andar male, è pronto l'uruguagio Caceres.

"Se domenica ci sarò? Vediamo domani - ha spiegato Chiellini, ospite di 'Filo Diretto', programma di 'Juventus Channel' - Per fortuna non c'è nessuna lesione, è solo un po' di affaticamento, anche se avverto ancora un certo fastidio. Oggi farò le terapie e domani decideremo, senza rischiare nulla, ma provando comunque a recuperare".

Il pensiero torna alla magica serata vissuta contro il Chelsea, che 'Chiello' mette nella sua personale 'top 3' delle partite più belle giocate con la maglia della Juve: "Assieme a quelle contro Real Madrid e Zenit. Di sicuro è stata finora la gara più importante della stagione, sapevamo di non poter sbagliare e abbiamo sfoderato una prestazione super contro i campioni d'Europa. L'unico lato negativo è che non puoi goderti troppo a lungo serate così, perchè devi subito pensare alla sfida successiva, che poi in questo caso è col Milan, e dunque ha sempre un sapore speciale".

Con i 'Blues', a suo dire, si è vista "la Juve più bella dell'era Conte". Il prossimo impegno europeo sarà a Donetsk, dove comunque non si potranno fare calcoli: "No, anche perchè è in palio il primo posto nel girone, un piazzamento che ci darebbe qualche vantaggio in vista degli ottavi. E poi a questi livelli devi sempre giocare al massimo, non puoi stare lì a pensarci troppo".

Il successo di martedì, assicura, ha fornito ai suoi una consapevolezza tutta nuova: "E' stata la prima grandissima sfida da un po' di anni ed era molto sentita, ora siamo ancora più coscienti dei nostri mezzi, sia in campionato che in Europa. Nelle ultime quattro partite si è rivista secondo me la vera Juve, dopo qualche prestazione un po' altalenante".

In ottica San Siro Chiellini prevede un match "molto intenso, poi se sarà anche spettacolare dipende dagli episodi. A mio giudizio sarà meno tattico di Juve-Napoli. El Shaarawy? Una grande rivelazione, la sua esplosione a questi livelli è stata per certi versi inaspettata".

Sullo stesso argomento