thumbnail Ciao,

Il numero uno del Coni si schiera dalla parte dell'allenatore dimessosi dopo la sconfitta di Siena, ed elogia il presidente Sebastiani che ne ha sempre apprezzato il lavoro.

La sconfitta di domenica scorsa a Siena ha messo in scena l'ultimo atto della sfortunata esperienza di Giovanni Stroppa sulla panchina del Pescara. Il tecnico lodigiano ha rassegnato le dimissioni nel post-partita, lasciando il posto a Cristiano Bergodi, che ritorna a Pescara 23 anni dopo esserci stato da calciatore.

Come riportato dall'edizione online del 'Corriere dello Sport', il massimo esponente del Coni, Gianni Petrucci, commenta con ammirazione il gesto dell'ex tecnico biancoceleste: "Voglio fare i complimenti a Giovanni Stroppa per un gran gesto che ormai in Italia non fa piu' nessuno: le dimissioni gli fanno onore''.

Il Pescara di Stroppa, dato per spacciato ad inizio stagione, non stava però sfigurando al ritorno nella massima serie dopo 20 anni. Petrucci lo sottolinea: "Il presidente Daniele Sebastiani ha difeso l'ex allenatore fino alla fine. La squadra sta facendo un ottimo campionato, ma di certo non può puntare allo scudetto".

Sullo stesso argomento