thumbnail Ciao,

Il boemo torna a Pescara dopo la promozione dello scorso anno, perde Lamela e ritrova il greco, ma deve sciogliere il nodo in mediana: chi tra Florenzi, Bradley e Marquinho?

Sfida dal sapore 'amarcord' la prossima per l'allenatore della Roma, Zdenek Zeman. I giallorossi saranno infatti impegnati domenica pomeriggio contro il Pescara, squadra che con il tecnico boemo alla guida, nella passata stagione è stata protagonista di una grande cavalcata dalla B alla A.

Per la partita contro gli abruzzesi l'allenatore giallorosso perde Lamela per infortunio alla caviglia destra, ma ritrova il 'pupillo' Tachtsidis, che con ogni probabilità riprenderà il suo ruolo da titolare di regista di centrocampo. Per il resto però, come evidenzia stamane 'La Gazzetta dello sport', per Zeman il reparto mediano da opporre agli abruzzesi appare un autentico rebus.

Se Pjanic appare in leggero vantaggio sulla concorrenza in virtù della forma dimostrata contro il Torino lunedì sera, e del goal realizzato, saranno in tre a contendersi il restante posto: Florenzi, Bradley e Marquinho. Solo uno fra questi scenderà in campo dal primo minuto allo stadio Adriatico.

Per quanto riguarda invece l'attacco, senza l'argentino, dovrebbe esserci gioco forza spazio per Mattia Destro. In teoria il giovane attaccante giallorosso dovrebbe posizionarsi sulla destra, dove però ha già detto altre volte di non risucire a rendere al massimo. Così non è da sottovalutare l'ipotesi di uno spostamento di Osvaldo da quella parte, con Destro che a quel punto farebbe la punta centrale.

Ultima e meno probabile soluzione offensiva, potrebbe essere quella di un impiego del bosniaco Pjanic nel tridente offensivo. Difficile, certo, ma Zeman ha già dimostrato che con lui non si può mai dire.

Sullo stesso argomento