thumbnail Ciao,

Marquinos con il Torino ha sfoggiato una prova da veterano: "Stiamo lavorando duro ed abbiamo giocato una grande partita".

Un vittoria per dimenticare la disfatta nel derby e soprattutto per non perdere la scia del gruppo delle primissime che sta già tentando di andare in fuga. La Roma, contro il Torino, è riuscita nel suo intento di portare a casa tre punti importanti sotto diversi punti di vista.

L'ha fatto non subendo reti, cosa che le era capitato solo una volta in questo campionato ad inizio ottobre con l'Atalanta. Non è un caso, che tra i migliori nella sfida con i granata, non si possa non menzionare Marquinos che, sebbene abbia appena 18 anni, ha sfoggiato una prestazione da veterano: "Stiamo lavorando duro ed abbiamo giocato una grande partita. Non mi aspettavo di scendere così tante volte in campo, con il modulo di Zeman si gioca molto alti e devo lavorare su questo".

Molto positiva anche la prova a centrocampo di Bradley: "Il Torino si è chiuso molto ma noi abbiamo fatto bene. La qualificazione alla prossima Champions? Si può fare".

Messo alle spalle il derby, è tornato a sorridere anche Francesco Totti: "Adesso dobbiamo infilare una buona serie di risultati utili consecutivi, siamo forti ma per risalire la classifica ci serve continuità. A Pescara non sarà facile, loro stanno attraversando un momento tranquillo e noi non dobbiamo abbassare la guardia".

Unica nota stonata della serata, l'infortunio occorso a Lamela. Il talento argentino ha riportato una distorsione alla caviglia destra ed è in forte dubbio per Pescara.

Sullo stesso argomento