thumbnail Ciao,

Il 'Faraone' ha già i movimenti del grande attaccante: "Il taglio per il secondo gol di Napoli è bellissimo. E' un giocatore molto mobile, sa come stare in campo".

E' stato uno dei più grandi campioni della storia recente del Milan, un fenomeno capace di trascinare la squadra rossonera alla conquista di trionfi importantissimi tanto da guadagnarsi anche il riconoscimento del Pallone d'oro nel 2004.

Andriy Shevchenko, ha lasciato il club meneghino nel 2009, ma continua a seguire le vicende di casa rossonera. Ieri, l'ex fuoriclasse ucraino, ha incontrato in via Turati Adriano Galliani e, con l'ad rossonero, ha parlato dell'attuale stato di salute del Milan: "Abbiamo chiacchierato di tante cose - si legge sulla Gazzetta dello Sport - Il Milan uscirà da questa situazione. Più il tempo passa, meglio gioca. La squadra sta crescendo e ho fatto i complimenti a Galliani perché hanno inserito tanti giovani bravi".

Chi sembra poter raccogliere la sua eredità al Milan è Stephan El Shaarawy che, a 20 anni, ha stupito tutti riuscendo non solo a segnare 10 goal in campionato sin qui, ma anche a conquistarsi la maglia della Nazionale Azzurra: "Fino a qualche mese fa lo conoscevo poco, ora sono colpito dal suo talento. Ho visto la partita di Napoli e i gol che ha segnato. Grandi gol. Non chiedetemi se mi somiglia. Non mi piace accostare un giocatore a un altro".

Il 'Faraone' ha già i movimenti del grande attaccante: "Il taglio per il secondo gol di Napoli è bellissimo. E' un giocatore molto mobile, sa come stare in campo ed è bravo anche a difendere. Vede la porta e sa lavorare per i compagni. E' molto giovane, ma se continua così diventerà un campione. Un giocatore importante per il Milan e per la vostra Nazionale".

Sullo stesso argomento