thumbnail Ciao,

Palazzi, ascoltati i protagonisti della vicenda e fatte ulteriori indagini, ha consegnato le sue conclusioni in mano ai giudici della Corte Federale.

E' atteso per oggi il triplice fischio finale virtuale di Cagliari-Roma, la partita che non si è mai disputata ma che è allo stesso punto la più lunga di questo campionato. Dal 24 settembre quella gara ha un vincitore, la Roma e, a quanto pare, la Roma resterà.

La Corte di Giustizia federale, si pronuncerà oggi sul ricorso del Cagliari relativo allo 0-3 inflittogli dal Giudice Sportivo e, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, si va verso una conferma della sentenza decisa da Gianpaolo Tosel.

Come noto, Cagliari-Roma, partita valevole per la quarta giornata di campionato, non si giocò perchè il presidente del club sardo, Massimo Cellino, aveva invitato i tifosi a dirigersi allo stadio nonostante la Prefettura di Cagliari l'avesse dichiarato non agibile. A causa di ordine pubblico, la Prefettura stessa aveva deciso di differire ad altra data Cagliari-Roma, una scelta che portò poi il Giudice Sportivo ad optare per lo 0-3.

Palazzi, ascoltati i protagonisti della vicenda e fatte ulteriori indagini, ha consegnato le sue conclusioni in mano ai giudici della Corte Federale che oggi si riuniranno per chiudere in maniera definitiva la vicenda. Il Cagliari ha provato a far valere le sue ragioni, ma sarebbe emersa in maniera inequivocabile la responsabilità di Cellino.

Sullo stesso argomento