thumbnail Ciao,

Il difensore biancoceleste ha recuparato dall'infortunio ma attende una chiamata dal tecnico. Intanto tutto fermo per il rinnovo del contratto e a gennaio potrebbe partire.

Diakitè e la Lazio vivono da separati in casa. Anche se il difensore si allena con il gruppo da un mese (dopo il recupero dall’infortunio) e potrebbe essere abile e arruolabile alla causa biancoceleste.

L'agente del calciatore francese con passaporto maliano, Ulisse Savini, intervistato da Lalaziosiamonoi.it, ha espresso il suo pensiero in proposito: “Il giocatore si allena con il gruppo e lo fa in maniera professionale. E’ ovvio che ci aspettiamo di essere presi in considerazione ma ad oggi questo non è accaduto. Evidentemente l’allenatore ha altre preferenze”.

Poi sulle possibili nuove destinazioni del suo assistito precisa: “Sono tutte invenzioni giornalistiche. La Fiorentina? Non la sentiamo da questa estate, sono cose che non esistono. Così come le presunte offerte di Milan, Inter e Juve”.

Infine uno spiraglio per vedere nuovamente in campo il difensore potrebbe arrivare dall’infortunio di Dias, che liberebbe un posto in difesa: “L’infortunio di Dias apre a diversi scenari, anche se non credo che la nostra posizione cambi. Diakitè, comunque, farà di tutto per essere convocato”.

 

Sullo stesso argomento