thumbnail Ciao,

Dopo la doppietta al Chievo, prime due reti in Serie A per lui, Gabriele Angella parla della sua Udinese che sta passando un momento delicato in campionato e in Europa League.

Dopo il deludente pareggio contro il Parma – arrivato solamente all’89’ –, Gabriele Angella è stato l’unico a voler rilasciare dichiarazioni alla stampa. Il difensore dell’Udinese ha parlato della partita di domenica pomeriggio contro i ducali, della situazione dei friulani e del prossimo incontro europeo in terra russa a 'Il Messaggero Veneto'.

“Abbiamo interpretato bene la partita, ma non abbiamo saputo gestirla, probabilmente perché siamo una squadra giovane e facciamo ancora troppi errori” – ha detto il 23enne fiorentino riguardo il 2-2 del ‘Friuli’ – “volevamo la vittoria e lo abbiamo dimostrato dopo il pareggio di Marchionni, ma poi abbiamo pagato caro per un solo errore. Forse non ci siamo capiti dietro, vorrei rivedere cosa è successo, ma di sicuro ci spiace molto per aver perso per strada questi due punti".

Nonostante la difesa traballante Angella cerca di non colpevolizzare troppo i suoi compagni. “Le venti reti incassate non so se siano troppe, il fatto è che si difende e si attacca tutti quanti, non attribuirei la colpa solo al reparto difensivo. Pratichiamo un tipo di calcio che ci mette in condizione di essere spesso scoperti perché attacchiamo molto e la nostra inesperienza fa il resto” sono state le sue parole.

Infine, ha parlato riguardo la partita di giovedì in casa dell’Anzhi di Guus Hiddink. “Sarà un match decisivo per poter continuare a sperare in una qualificazione al prossimo turno” – ha sottolineato il difensore dell’Udinese – “Stiamo passando un momento difficile ma ce la possiamo fare, andremo lì per vincere a ogni costo”.

Sullo stesso argomento