thumbnail Ciao,

Il Catania vince 2-1 contro il Chievo. Legrottaglie è felice per il risultato e consola Barrientos. Spolli e Alvarez, ottimi in difesa parlano di progressi e vittoria meritata.

Il Catania vince 2-1 contro il Chievo grazie ad un doppio Almiron. Merito della vittoria non è solo del centrocampista ma di tutta la squadra, compresa la panchina.

Nicola Legrottaglie
, leader dentro e fuori dal campo, conferma il dato cercando di dare conforto al compagno Barrientos lasciato inizialmente in panchina da Maran e poi sfogatosi salvo fare retromarcia: "Non esistono titolari inamovibili- come riportato dal quotidiano 'La Sicilia' - Nessuno può pensare di essere indispensabile. Il gruppo l’ha dimostrato con i fatti, visto che ogni volta chi è entrato in campo ha fatto bene".

Barrientos, arrabbiato per l'esclusione, è stato ripreso da Legrottaglie che da giocatore di esperienza ha dato un consiglio al 'Pitu': "Ci sono momenti in cui si è in forma e altri in cui lo si è meno. L’allenatore è chiamato a fare le sue scelte, noi dobbiamo rispettarle. Sappiamo che Pablo ha grandi qualità e può servire a questa squadra in ogni momento. Non deve sentirsi escluso solo perché in una partita è entrato nella ripresa".

Il difensore del Catania ha commentato anche l'episodio del rigore reclamato dal Chievo, quando proprio Legrottaglie probabilmente ha fatto fallo su Pellissier: "Non so giudicare, non è stato un episodio di evidenza clamorosa. Ho toccato il pallone e la gamba, l’arbitro poteva darlo o non darlo: stavolta ha deciso così".

Al commento del giocatore del Catania si è aggiunto un episodio simpatico: durante l'intervista, Sorrentino portiere del Chievo, passava di li proprio al momento della domanda sul penalty ed ha esclamato:"Fallo!" strappando un sorriso a tutti.

Il Catania è ora 6° in classifica grazie a questa vittoria e Legrottaglie promette: "L’anno scorso, dopo essere giunti in alto, ci siamo afflosciati. Stavolta non accadrà. Questo 2-1 è importante, ma dobbiamo ancora migliorare. Mi ha dato fastidio aver subìto quel gol allo scadere.

In avvio di stagione concedevamo di più, poi ci siamo guardati negli occhi dicendoci che se volevamo inseguire obiettivi importanti dovevamo essere maggiormente compatti. Maran ci sta trasmettendo le sue idee e noi stiamo cercando di assimilarle sempre meglio partita dopo partita".

Quest'anno il numero 6 del Catania ancora non riesce a fare goal, ma la linea difensiva mostra progressi: "Ancora non rieco a segnare quest'anno, probabile che li stia conservando per partite importanti".

"In difesa siamo andati bene,
- ha aggiunto Pablo Alvarez, compagno di reparto di Legrottaglie - ma è stata l’ottima prestazione collettiva a decidere la sfida. Siamo sulla strada giusta".

Nicolas Spolli è diffidato, ma è riuscito a scampare il pericolo squalifica in vista del derby: "Quando si entra in campo, certi discorsi si dimenticano. Il rischio di ricevere un cartellino non mi ha condizionato. Il 2-1? Sin dal primo minuto abbiamo dimostrato di voler vincere la partita: siamo stati bravi a raggiungere l’obiettivo senza sbilanciarci".

Sullo stesso argomento