thumbnail Ciao,

Del Neri non riesce proprio a fare punti, ma la sua panchina non traballa: "La società crede ancora in me. Il Genoa può risalire"

Volto scuro per l'ex tecnico della Juventus dopo la sconfitta contro la Sampdoria e zero alibi: "Siamo senza carattere e cattiveria, non abbiamo l'atteggiamento giusto".

Cinque sconfitte consecutive, zero punti per Gigi Del Neri da quando è sulla panchina del Genoa. Rossoblù ultimi in classifica a quota nove, sempre più sommersi da risultati negativi. Un 3-1 nel Derby, di fatto, non può che aumentare la tristezza.

"Il primo tempo è stato regalato, buttato. Posso solo dire male, èstato il nostro peggior primo tempo. Nella ripresa siamo un pochino migliorati, anche grazie agli innesti di qualità di Bertolacci e Vargas, ma è stato troppo poco. Dispiace perdere così, ma abbiamo regalato il primo tempo e fatto poco dopo".

Volto scuro per l'ex tecnico della Juventus dopo la sconfitta contro la Sampdoria e zero alibi: "Siamo senza carattere e cattiveria, non abbiamo l' atteggiamento che ti faccia pensare che si possa ribaltare il risultare. In questo momento è così".

Ai microfoni di 'Sky Sport' Del Neri non si nasconde: "Quando si viene sconfitti cinque volte di fila, penso che si debba aspettare solo delle critiche. Ma queste devono essere costruttive per andare avanti. Noi naturalmente dobbiamo iniziare a fare risultati, perché le distanze sono corte e si può recuperare in classifica. Ma abbiamo parecchio lavoro da fare".

Serve recuperare le pedine fondamentali, il tecnico del Grifone non si sente a rischio: "Con Preziosi, sapevamo che questo non era un momento facile e che dovevamo recuperare giocatori importanti: credo che la società non abbia cambiato opinione".


Sullo stesso argomento