thumbnail Ciao,

Il Napoli si arrende al ritorno del Milan, Mazzarri vuole di più dalla sua squadra: “Due punti persi, dovevamo gestirla meglio”

Il Napoli è parso poco lucido nella ripresa: "In settimana ci sono stati gli impegni con le Nazionali e giocatori come Cavani ed Hamsik avevano 90' già nelle gambe".

Non è bastato al Napoli un vantaggio di due reti per portare a casa il bottino pieno con il Milan. La compagine partenopea infatti, si è fatta raggiungere sul 2-2 ed ha sofferto non poco nelle fasi finali del match.

Walter Mazzarri, intervistato ai microfoni di Sky, ha spiegato cosa non ha funzionato al meglio: "Avremmo dovuto gestire meglio il risultato visto che eravamo stati bravi e fortunati a portarci sul 2-0. Non siamo riusciti a chiudere la gara, il Milan ha provato il tutto per tutto ed ha pareggiato. Per competere a certi livelli bisogna imparare a gestire la gara con tranquillità e a chiuderla, da questo punto di vista dobbiamo crescere. Quelli di oggi sono due punti gettati al vento, c'è rammarico, potevamo avvicinarci alla Juve".

Il Napoli è parso poco lucido nella ripresa: "In settimana ci sono stati gli impegni con le Nazionali e giocatori come Cavani ed Hamsik avevano 90' già nelle gambe. E' normale perdere lucidità con tanti impegni, il Milan però non ne ha risentito. Il cambio di modulo nella ripresa? Non credo ci siano stati errori, non abbiamo vinto solo per episodi, noi abbiamo fatto bene sotto il profilo tattico".

Il Napoli resta comunque nelle zone altissime della classifica: "Pensiamo gara per gara, dobbiamo solo lavorare sapendo che ci sono tante squadre in lotta per la zona Champions, Milan compreso. E' un campionato difficile, proveremo a fare il meglio possibile".

Sullo stesso argomento