thumbnail Ciao,

Gestire Insigne a piccole dosi è bastato ai tifosi per innamorarsi del giocatore. Contro il Milan, con Pandev indisponibile, Mazzarri ha deciso di metterlo dall’inizio.

Tutto pronto per Napoli-Milan o almeno se non lo è, ci sono delle certezze: Insigne affiancherà Cavani nel reparto offensivo. La partenza da titolare, la terza in stagione, è dovuta all’out di Pandev per infortunio e alle titubanze di Mazzarri su Vargas.

Se fosse per i tifosi, vera gente di cuore quella che tifa per gli azzurri, il giovane ex-Pescara avrebbe scavalcato da un pezzo il macedone che da un po’ di tempo è diventato troppo goffo in zona goal. Tuttavia, Mazzarri da padre padrone preoccupato per l’avvenire dell’attaccante Under 21 vuole preservare il talento di Insigne per cercare di far sbocciare il ragazzo non nel freddo invernale.

Società, mister e tifosi ci tengono molto a Insigne che finora ha mostrato una particolare e speciale intesa con il ‘Matador’, senza però mai mettere in discussione le gerarchie della squadra: Cavani e Pandev titolari inamovibili in campionato come Insigne e Vargas in Europa League.

Così è stato finora, ma così potrebbe non essere più in futuro, se il ragazzo continua a crescere con questa continuità di parabola e il campione affermato continua a mostrare segnali sempre più evidenti di declino soprattutto fisico.

Intanto buone notizie per Mazzarri arrivano dall'infermeria: Camilo Zuniga, ormai insostituibile a sinistra, ha superato del tutto i problemi muscolari e sarà titolare sabato sera. Chi invece a gennaio potrebbe partire in prestito, per andare a fare esperienza altrove, è il giovane difensore brasiliano Bruno Uvini.

"Sapevamo che non avrebbe quasi mai giocato perchè i primi mesi dovevano essere di ambientamento - ha spiegato il suo agente Castagna a 'Napolisoccer.net' - Mazzarri e Bigon sono molto contenti di lui. Aspettiamo sperando di fare almeno un paio di presenze con il Napoli, poi con la società decideremo il da farsi. Ci sono vari club interessati sia in Italia che all'estero".

Sullo stesso argomento