thumbnail Ciao,

Il presidente della formazione toscana cerca di smorzare gli entusiasmi: "Ma ultimamente è difficile. Pensiamo solo all'Atalanta, gara importante per la stagione".

Una Fiorentina così in alto non la si vedeva dai tempi di Cesare Prandelli. Vincenzo Montella ha riportato l'entusiasmo a Firenze, espugnato San Siro, fermato la Juventus. Impossibile non sognare, ma qualcuno molto in alto predica calma.

E' Andrea Della Valle, presidente viola, che al termine della gara persa contro il Montreal Impact ha parlato al sito ufficiale della squadra toscana: ''Faccio i complimenti agli Impact, hanno una bella stuttura di squadra. Sarà molto difficile domenica concentrarsi, dobbiamo pensare solo all'Atalanta, partita importante".

"Sarà una partita difficile per tutti noi. Gli applausi oggi? E' già dall'inizio che sento entusiasmo e tutto ciò è molto bello: i tifosi si meritano di essere orgogliosi. Vedere giocare i viola a Milano con quella padronanza mi fa faticare a restare coi piedi per terra: ora mi interessa far divertire la città e i tifosi".

Rispetto sì, timore no: "La squadra non ha paura di nulla, ma non sottovaluteremo nessuno. Quest'anno si respira una sensazione speciale e diversa, dobbiamo continuare su questa strada. I giocatori non mollano mai, la squadra ha voglia di crescere". ADV è sorpreso: "Sì, dalla miscela che si è creata. Jovetic? Ragazzo intelligente".

Sullo stesso argomento