thumbnail Ciao,

Il regista dell'Atalanta esalta il modello teutonico ed elogia due 'colleghi' di reparto: "Verratti può diventare un grande, De Rossi bravo a scusarsi subito con Mauri".

Che ci sia la Germania nel futuro di Luca Cigarini? Il regista dell'Atalanta guarda con ammirazione al modello calcistico teutonico, rivelando di ispirarsi a una delle stelle della Bundesliga ed esaltando il calore degli impianti di gioco.

"Schweinsteiger gioca nel mio ruolo ed è fortissimo - dice Cigarini a 'Sky' - Poi ci sono Reus e Gotze del Borussia Dortmund, sono veramente forti e li seguo con interesse. Il Westfalenstadion di Dortmund è un vero e proprio muro giallo, ma anche l'Allianz Arena... Gli stadi tedeschi sono bellissimi. Ci ho giocato una volta e spero di rifarlo in futuro".

Il centrocampista della 'Dea', spende parole d'elogio per due 'colleghi' di reparto: "Verratti è un giocatore già pronto, poi giocare nel Psg sicuramente aiuta. Ha margini di miglioramento, alla luce dell'età può diventare un grande giocatore. De Rossi? Ne risalterei le scuse che ha fatto a Mauri subito dopo il brutto gesto".

Sul prossimo impegno di campionato contro la Fiorentina, Cigarini infine afferma: "E' una squadra veramente forte che fa del possesso palla la sua arma migliore. Sa i momenti in cui può far male e questo gli permette di non sprecare energie. Domenica sarà una sfida importante. Credo che chiederò la maglia a Viviano vista l'amicizia".

Sullo stesso argomento