thumbnail Ciao,

Il giovane brasiliano è pronto al rientro dopo il brutto infortunio subito in Europa League, e l'ex Beccalossi lo esalta: "Ha qualità ed è cresciuto, il futuro è suo".

Philippe Coutinho è pronto a riprendersi l'Inter e a dare maggiori soluzioni offensive a mister Stramaccioni, costretto in queste settimane a spremere al massimo il trio Palacio-Milito-Cassano.

Il brasiliano è tornato arruolabile dopo il brutto infortunio occorsogli nella sfida di Europa League contro il Partizan Belgrado. Frattura di impatto del margine anteriore della tibia, una brutta tegola per il tecnico nerazzurro che in quel ruolo ha dovuto anche fare a meno del lungodegente Sneijder.

La bravura di Coutinho, rientrato più maturo e convinto dall'esperienza in maglia Espanyol, aveva infatti permesso all'Inter di avere un ampio ventaglio di soluzioni offensive, offrendo la variante del 4-3-1-2 al classico 4-3-3 utilizzato da Stramaccioni.

In questo avvio di stagione il fantasista brasiliano ha già collezionato dodici presenze, di cui cinque in campionato e ben sette in Europa League, mostrando anche un buon feeling con il goal. Tre le reti realizzate tra coppa e campionato.

Intanto il talentino brasiliano ha un altro motivo per sorridere, il suo nome è stato infatti inserito nell’elenco dei 101 migliori giovani giocatori, indicati dal sito www.101greatgoals.com. Insieme al brasiliano c’è pure Samuele Longo , attaccante classe 1992 di proprietà dei nerazzurri e in prestito all’Espanyol.

Ad esaltare le qualità di Coutinho anche il parere di un grande ex dell'Inter, Evaristo Beccalossi, che in un'intervista a 'Tuttosport', dichiara: "Il ragazzo ha dimostrato di essere un calciatore importante, ha dimostrato di avere ottime qualità e avere quelle caratteristiche che possono aiutare la squadra nerazzurra. Sicuramente l’esperienza all’estero lo ha fatto crescere molto anche di testa".

Sullo stesso argomento