thumbnail Ciao,

Il difensore, arrivato in estate dal Chievo, ha deluso le aspettative rossonere: a Napoli l'ultima chance. E l'ex Nava attacca: "Se ha qualità le tiri fuori".

Arrivato al Milan in estate con l'etichetta di difensore promettente, ha mostrato personalità scegliendo senza indugio alcuno la pesante maglia numero tredici, indossata per tanti anni da un certo Alessandro Nesta. Peccato però che in campo Francesco Acerbi non abbia saputo dimostrare altrettanto carattere.

Dopo qualche amichevole estiva non troppo convincente, la stagione ufficiale si è aperta come peggio non si potrebbe per il centrale ex Chievo: appena quattro le presenze, di cui solo tre da titolare. In campionato poi non gioca da un mese e mezzo, l'ultima apparazione ad Udine, quando Allegri lo mandò in campo nella ripresa, dopo il rosso a Zapata.

Adesso però Acerbi potrebbe avere una nuova chance. Sabato sera, a Napoli, dato l'infortunio di Bonera e il lungo viaggio transoceanico a cui saranno costretti Yepes e Zapata, è davvero probabile che il tecnico livornese decida di consegnare a lui una maglia da titolare contro gli azzurri.

Si tratterebbe così di una delle prime partitissime nella carriera di Acerbi, una di quelle gare in cui dimostrare se ci sei o no. Una di quelle partite che i grandi azzannano, i giocatori normali giocano. Una partita difficile per un giocatore che in sole due stagioni si è trovato catapultato dalla Seconda Divisione al 'S.Paolo'.

L'ex difensore rossonero Stefano Nava però non ha dubbi, e in un'intervista rilasciata a 'Tuttosport' pungola Acerbi: "Per lui dovrebbe essere bellissimo scendere in campo contro il Napoli. Per un giocatore che non trova molto spazio in squadra, è il momento ideale per dimostrare le sue qualità, se ci sono. Dunque mi aspetto che Acerbi dia il meglio di sé e faccia vedere ciò di cui è capace".

Sullo stesso argomento