thumbnail Ciao,

Lo juventino, dal ritiro dell'Under 20 francese, è tornato sulla sua esclusione dai convocati per il match di Pescara. La maglia dei 'Bleus' è un obiettivo, ma per il futuro...

E' tornato sulla sua recente esclusione con parole molto mature, da persona che sa di aver sbagliato. "Conte ha fatto bene ad escludermi", ha spiegato oggi, dal ritiro dell'Under 20 francese, Paul Pogba, a proposito della sua mancata inclusione nell'elenco dei convocati della Juventus per la trasferta di Pescara.

"E' stata una buona lezione per me", ha aggiunto il promettente centrocampista, spiegando che il suo doppio ritardo agli allenamenti è stato il frutto di "un malinteso".

Ai microfoni de 'L'Equipe', Pogba ha poi tracciato un bilancio della sua avventura italiana: "Sta andando tutto alla grande, ho giocato titolare, ho fatto goal, ma non posso fermarmi, una carriera non si basa su un paio di partite. Mai, comunque, avrei immaginato un inizio simile. In futuro spero di finire sui giornali per aver vinto il campionato o la Champions".

In Francia c'è chi lo propone già per la Nazionale maggiore, anche se il ct Deschamps, che pure ha speso belle parole per lui, lo ha invitato ad attendere il proprio turno.

"Deschamps ha ragione, devo pensare soltanto a crescere. Sono rimasto sorpreso che si parlasse di me in chiave Nazionale, non pensavo potesse accadere tutto così in fretta. Sentire il ct che parla di te come il futuro dei 'Bleus' non può che inorgoglirti. E' una bella sfida, molto stimolante per me, ma c'è tempo".

Sullo stesso argomento