thumbnail Ciao,

La sfida con la Lazio è finita nel peggiore dei modi per 'Capitan futuro', con quel pugno sferrato a Mauri che gli è valso un rosso, la squalifica, la Nazionale ed una multa.

Doveva essere il suo derby, quello che gi avrebbe consentito di mettersi alle spalle un inizio di stagione fatto di mugugni, alti e bassi, voci di mercato e qualche incomprensione di troppo con Zeman. Purtroppo per De Rossi e la Roma le cose non sono andate come tutti in casa giallorossa si aspettavano.

La sfida con la Lazio è finita nel peggiore dei modi per 'Capitan futuro', con quel pugno sferrato a Mauri che gli è valso un sacrosanto cartellino rosso oltre che all'esclusione dalla Nazionale per la sfida con la Francia e ben tre turni di stop. La Roma, dal canto suo, dovrebbe multare il giocatore con un ammenda di circa 150mila euro.

De Rossi salterà quindi Torino, Pescara e Siena, il tutto mentre il popolo giallorosso inizia a dividersi sul suo conto. C'è chi non ne può più di lui e chi continua a vedere nel centrocampista il naturale erede della fascia da capitano che adesso è Totti a portare sul braccio.

Chi ha mostrato particolare solidarietà nei confronti del centrocampista campione del mondo è paradossalmente la Lazio che ha apprezzato le scuse rivolte dal giocatore a Mauri al termine della partita. Lotito, e non solo, hanno cercato di rimarcare l'aspetto umano ed hanno deciso di non rimarcare troppo l'accaduto.

Ma cosa ne sarà del suo rapporto con la Roma? Il mercato di gennaio si avvicina ed i grandi club europei pronti ad acquistarlo non mancano. PSG soprattutto, City, Real Madrid e Chelsea sono sulle sue tracce da tempo e magari la Roma questa volta avrà qualche motivo in più per cedere alle offerte che arriveranno.

Sullo stesso argomento