thumbnail Ciao,

Il portiere biancoceleste non si nasconde per l'errore sul secondo goal della Roma e rivendica i meriti dei suoi. Ora è tempo di pensare al big-match con la Juve...

Il suo derby poteva diventare un incubo. Quella papera sul goal di Pjanic sarà difficile da dimenticare per Federico Marchetti, anche se alla fine la Lazio è riuscita a tenere botta, portando a casa una vittoria fondamentale.

"Mi assumo le mie responsabilità - spiega il portiere biancoceleste ai microfoni di 'Sky' - Quando prendi un goal così, o sei svenuto o hai sbagliato posizione. Mi sono piazzato ben fuori dai pali, come faccio sempre quando ci sono calci piazzati da lontano, non so se Pjanic abbia tirato volontariamente in porta. Certo, era meglio se rimanevo più dietro".

La gioia per la vittoria, ad ogni modo, è stata enorme: "Abbiamo meritato di vincere, sapevamo che era difficile, ma conoscevamo anche le nostre qualità. Non possiamo dire che ci aspettavamo di conquistare i tre punti, perchè in un derby non ci sono certezze".

Sabato la Lazio farà visita alla Juventus capolista: "Mancheranno Pirlo, Mauri e Lulic? Sono tutti giocatori importanti, ma il nostro gruppo è solido". La Nazionale continua ad ignorarlo, ma Marchetti non se ne fa un cruccio: "La speranza è l'ultima a morire, ma ho superato situazioni ben più pesanti. Ora sono felice alla Lazio".

Sullo stesso argomento