thumbnail Ciao,

Nel ritiro di Parma tiene banco il caso De Rossi, escluso da Prandelli nel rispetto del codice etico. Per Balzaretti De Rossi non è il solo responsabile della sconfitta nel Derby

L'amichevole della Nazionale può essere un buon viatico per i giocatori giallorossi per dimenticare le amarezze del Derby? E' di questo parere l'esterno Federico Balzaretti, che al suo arrivo nel ritiro emiliano degli azzurri, in vista della sfida amichevole con la Francia, ha dichiarato ai rappresentanti dei media presenti: "La Nazionale aiuta, dimenticare è difficile, ma aiuta".

Inevitabile che il discorso cadesse su Daniele De Rossi e la sua espulsione, episodio che ha pesato in maniera decisiva sulla mancata convocazione in Nazionale del centrocampista: "De Rossi? C'è questo codice etico, il mister ha deciso così, siamo vicinissimi a Daniele, non deve essere lui il capro espiatorio, abbiamo sbagliato tutti, tutti, io per primo, dovevamo dare qualcosa in più ieri".

In merito alla prestazione offerta dagli uomini di Zeman, Balzaretti ha recitato il mea culpa: "Sono il primo a essere deluso, nelle ultime due gare ho giocato al di sotto del mio standard. Non solo l'espulsione ha causato questa sconfitta, Daniele ha sempre lavorato tanto, sono state spese tante parole inutili su di lui, ha dimostrato quanto tiene alla maglia e alla Roma, ha firmato l'anno scorso un contratto, siamo attaccati a lui che è uno dei nostri leader".

Sullo stesso argomento