thumbnail Ciao,

Il centravanti argentino non ha brillato al cospetto della difesa dell'Atalanta: "Sapevamo che era un'ottima squadra, dispiace per la sconfitta, ma abbiamo creato tanto".

Ha scontato soprattutto l'assenza di rifornimenti, ma a parte questo non è stato il solito, ruggente 'Principe'. La serata-no di Diego Milito è stata forse una delle chiavi della sconfitta dell'Inter, domata da un'Atalanta grintosa e convincente, che ha mostrato, come spesso le accade contro le big, la sua faccia migliore.

"Sapevamo che sarebbe stato difficile stasera per noi attaccanti, l'Atalanta è un'ottima squadra - le sue parole a 'Sky' - Dispiace per la sconfitta, molto dura da digerire, ma abbiamo creato tante occasioni".

La Juventus è tornata a +4, ma l'argentino non dispera: "Il campionato è ancora lungo, da domani dobbiamo pensare solamente al Cagliari". Forse, ammette, s'è fatta sentire un po' la stanchezza: "Sì, la gara di giovedì ha pesato, ma ora guardiamo avanti".

Con Stramaccioni non ha ancora analizzato il ko: "Da domani analizzeremo gli errori commessi oggi. Rigore? Forse non c'era, ma sono episodi, a volte ti va bene, altre no".

In chiusura, ai microfoni di 'Premium', Milito ha parlato ancora dei rivali bianconeri: "Se ci ha condizionato il loro 6-1 di Pescara? Non credo, anche se non è facile rincorrere sempre, Certo, se continuano così, diventa difficile prenderli...".

Sullo stesso argomento