thumbnail Ciao,

Montella espugna San Siro ma vola basso: "I complimenti di Galliani mi lusingano. Fiorentina da 3° posto? Il quinto è egualmente vicino..."

Il tecnico della Viola ha parlato così nel post-partita: "Credo che la vittoria sia stata meritata, siamo diventati più cinici. Siamo una grande squadra, ma il merito è di tutti".

La Fiorentina si prende anche San Siro e non si ferma più. Quarta vittoria consecutiva e terzo posto lontano solo due punti. Montella è diventato il tecnico dei sogni di tante squadre, compreso il Milan probabilmente, visto le parole d'elogio di Galliani nei confronti del tecnico viola.

"I complimenti di Galliani mi lusingano e mi fanno piacere: è un motivo d'orgoglio per me e per la Fiorentina che sta dimostrando di valere come gruppo e di sapere cosa vuole - ha detto Montella ai microfoni di 'Sky Sport' -  I complimenti poi non credo che fossero solo rivolti a me, ma anche alla squadra e ai miei dirigenti che hanno costruito una grande squadra".

La Fiorentina ha acquisito proprio una mentalità da big: "Nel dna della squadra c'è la volontà di costruire sempre calcio. Siamo arrivati a questa gara con grande entusiasmo attorno e temevo che potesse distrarci un po', invece siamo riusciti a trasformarla in energia positiva. Siamo meno spettacolari, ma più cinici rispetto a inizio stagione, anche se potevamo chiudere prima la gara".

Adesso la Viola può sognare di diritto la Champions, anche se Montella vola basso: "Non guardo al terzo posto, anche perché il quinto è vicino..".

Sullo stesso argomento