thumbnail Ciao,

Derby bagnato, derby fortunato per Petkovic: "La squadra ha saputo interpretare la partita al meglio"

Meglio di così il suo esordio nel derby capitolino era difficile immaginarselo. Vladimir Petkovic ha capito l'importanza dei tre punti conquistati contro la Roma, e intervistato nel dopo partita da'Sky Sport', ha voluto sottolineare la prova della sua Lazio, che sotto una pioggia battente, ha saputo difendere fino alla fine il risultato di 3-2.

"Al fischio finale ero sollevato, perché abbiamo sofferto nel finale e sapevo che ormai avevamo vinto la partita. - ha detto l'allenatore bosniaco - Oggi la quadra ha saputo interpretare la gara al meglio, giocando sia coi palloni lunghi quando serviva e giocando come sappiamo quando potevamo".

Petkovic si aspettava una Roma molto aggressiva in avvio di partita, e aveva preparato la partita di conseguenza. "Sapevamo che la Roma inizia sempre forte e non siamo riusciti a contenerli bene, poi siamo cresciuti e siamo riusciti a fare la differenza. - l'analisi di Petkovic - Abbiamo dimostrato le nostre qualità non solo tecniche e tattiche, ma anche mentali e caratteriali. Abbiamo preparato bene la partita, come fatto in Europa League, e conquistato un'importante vittoria gestendo al meglio le forze di tutta la rosa".

Un altro merito dei biancocelesti è stato quello di saper gestire meglio l'aspetto 'emozionale' della partita. "Siamo scesi in campo emozionati - ha spiegato Petkovic - e io ho cercato di gettare acqua sul fuoco per tenere frenati i miei ragazzi e farli concentrare solo sulla gara senza rischiare di demoralizzarsi dopo il loro 1-0".

"Felicità da 1 a 10? Sicuramente arrivo a 8. - ha poi dichiarato il tecnico ai microfoni di 'Cielo' - Eravamo pronti a questa partita, eravamo riposati e sapevamo come affrontare questo derby. Era importante adattarsi mentalmente e come livello di gioco. Il campo era impraticabile, era difficile per noi sull'1-0 avversario".

Quindi una battuta sul suo contratto. "Se Lotito mi ha già offerto un aumento? Non parlo di queste cose. - ha sottolineato - Dopo la gara sbagliata contro il Catania mi è piaciuta la reazione della squadra. Adesso dobbiamo riposare e provare a fare il colpaccio contro una squadra di assoluto valore quale è la Juve".

Infine, intervistato da 'Rai Sport', un ringraziamento ai tifosi: "Sono rimasto colpito dal bellissimo tifo su entrambi i versanti allo stadio, - ha affermato - con delle stupende coreografie e un grande sostegno alle squadre".

Sullo stesso argomento