thumbnail Ciao,

Il presidente della Figc è convinto che la rielezione di Nicchi al vertice dell'Aia possa aiutare l'intero movimento arbitrale italiano: "E' necessario crescere e migliorarsi".

Marcello Nicchi è fresco di rielezione al vertice dell'Aia. Giancarlo Abete, presidente della Figc, nel complimentarsi con lui per il risultato conseguito, ha auspicato che la giornata di oggi possa essere di buon auspicio per la crescita dell'intero movimento arbitrale italiano.

"E' forte da parte mia l'auspicio che, superate le scorie che seguono ad ogni passaggio elettorale, si lavori insieme per un'Aia più forte"- queste le parole usate del numero uno federale.

Quindi Abete ha proseguito: "Al di là delle maggioranze e delle minoranze sappiamo che la crescita di una realtà si basa sulla crescita complessiva di tutte le forze del mondo arbitrale. Bisogna avere la capacità di crescere tutti quanti insieme e migliorarci tutti perchè nessuno è perfetto".

Infine il presidente della Figc ha voluto sottolineare il ruolo fondamentale svolto dall'Aia nel panorama calcistico, nazionale e non: "L'importanza dell'Aia, con riconoscimenti anche a livello internazionale, non è mai stato in discussione; inoltre, nessuna componente del calcio ha questa dimensione di confronto al suo interno".

Sullo stesso argomento