thumbnail Ciao,

Pescara già battuto? Stroppa non la pensa proprio così: "Juventus tra le migliori al mondo, ma possiamo fare male a chiunque"

Il tecnico degli abruzzesi ha parlato alla vigilia della sfida dell'Adriatico tra i suoi e i Campioni d'Italia: "Nel calcio nulla è scontato, loro partono favoriti".

Paura, questa sconosciuta. All'Adriatico di Pescara domani, in uno degli anticipi della 12esima giornata di Serie A 2012/2013, arriva la Juventus Campione d'Italia. eppure Giovanni Stroppa, tecnico degli abruzzesi, è sicuro dei suoi.

"Giochiamo contro una delle squadre più forti del mondo, è naturale partire sfavoriti" le parole dell'ex gicactore del Milan in conferenza stampa. "Ma nel calcio nulla è mai scontato, sappiamo di dover soffrire, stare attenti e concentrati per 95 minuti, ma anche di poter far male a chiunque".

Elogi per Antonio Conte: "Posso fare solo i complimenti per come ha saputo adeguare le sue idee alle caratteristiche dei suoi giocatori e modellare una squadra che sa essere aggressiva, attaccare in tanti modi. Una squadra che rappresenta in pieno il carattere e il temperamento del suo tecnico".

Potrebbe essere la svolta della stagione, modificando i rapporti con il tifo: "Di questo non mi interessa niente. I punti sì, se domani sera ne avremo 14 sarà meglio, anche se ne avessimo 12 sarebbe meglio che con 11. Come affrontarli? Dovremo essere pronti su tutti i fronti".

Sullo stesso argomento