thumbnail Ciao,

Il centrale azzurro ha detto la sua riguardo al momento della squadra: "Il Napoli c'è, e c'è sempre stato. Non siamo in crisi. Mazzarri? Finchè ci sarà lui le cose gireranno".

Trascinato da uno stratosferico Edi Cavani, il Napoli è tornato alla vittoria in Europa League. Sotto, gli azzurri si sono aggrappati al fuoriclasse uruguagio per battere il Dnipro in rimonta. Una gioia per tutti, dai tifosi al capitano, Paolo Cannavaro.

"Ho detto ad Edi che oltre al pallone poteva portarsi a casa anche una bandierina. E' stato fenomenale. Uno così è meglio avercelo in squadra. Aiuta noi difensori a migliorare nella marcatura" afferma il centrale di Mazzarri ai microfoni di 'Radio Marte'.

Meglio non parlare di svolta: "Non mi piace. A Bergamo non meritavamo di perdere, domenica scorsa col Torino siamo stati sfortunati. Il Napoli c'è, e c'è sempre stato. Non siamo in crisi. Mazzarri? Finchè ci sarà lui le cose gireranno sempre bene"

Prossimo impegno in campionato, il Genoa: "Sarà una partita dura. Abbiamo il dovere di giocare per vincere, ma il campionato italiano è difficile. Speriamo di tornare in città con i tre punti. Difesa a quattro? Il mister non è fissato con la difesa a 3, ma si adatta a seconda dei momenti della partita".

Al San Paolo, in Europa, si sono sentiti i fischi del pubblico: "Erano immeritati. Finora non abbiamo lasciato nulla per strada, ero fuori e non è stato bello assistervi. I compagni erano intimoriti, ma alla fine hanno capito il perchè di un gesto simile. I tifosi sono esigenti e non vorrebbero mai perdere".

Sullo stesso argomento