thumbnail Ciao,

In tempi avversi come questi il Milan sta trovando i risultati grazie all’apporto di Emanuelson. A raccontare l’esperienza al Milan del giocatore ci ha pensato il suo agente.

Arrivato a gennaio 2011 per 1,7 milioni di euro dall’Ajax, nei primi momenti Urby Emanuelson non ha trovato molti spazi, ma ora, anche grazie alle pesanti cessioni estive, si sta confermando come una delle pedine più importanti nella scacchiera tattica di Allegri, con 11 presenze di cui 8 da titolare e 2 goal e 3 assist fra campionato e coppa.

A spiegare qualche curiosità sull’olandese ci ha pensato Brian Berklee, agente del giocatore: "Il segreto di Urby? Lui gioca ovunque e in qualsiasi posizione gli venga richiesta da Allegri. Lo faceva anche all'Ajax, dove ha ricoperto diversi ruoli. Lui si adatta sempre e comunque cercando di mettere al servizio le sue qualità al 100%".

Poliedricità di marchio Ajax, anche se Berklee ci tiene a precisare che il ruolo preferito resta comunque l’esterno sinistro di centrocampo. Duttilità e senso di sacrificio, anche di fronte alle avversità di questa stagione dopo il rodaggio del 2011-2012.

 arrivato in punta di piedi, si è inserito piano piano e si è posto degli obiettivi" le parole a 'Milanews.it'. "A fine stagione sono andati via dei grandi giocatori ed è chiaro che la situazione sarebbe stata difficile. Ma Urby è consapevole dell'importanza di  giocare in Serie A e in un grande club. Il Milan è sempre il Milan e si tirerà su, Urby vuole continuare con i colori rossoneri ed essere protagonista dei successi futuri".

Sullo stesso argomento