thumbnail Ciao,

Il derby delle isole sarà l'anticipo della dodicesima giornata di Serie A: "Dovremo stare molto alti e aggressivi per non subire contropiedi pericolosi".

Ancora qualche dubbio sulla main stand, ma di certo il Cagliari, contro il Catania, potrà contare sull'apporto di tre settori su quattro. Finalmente si vedrà Is Arenas pieno di tifosi, con il numero stimato sopra ai 10.000. Soddisfazione ovvia per Ivo Pulga, tecnico tossoblù.

"Speriamo che accorrano allo stadio quanti più tifosi possibile. Abbiamo bisogno del loro sostegno appassionato" afferma in conferenza stampa l'allenatore dei sardi. Insieme a Diego Lopez dovrà arginare il Catania, una delle sorprese del campionato.

"Dispone di un ottimo organico e gioca un ottimo calcio" si legge sul sito isolano. "E' una squadra brava a ripartire e una delle loro armi è la decisione con la quale si gettano sulle seconde palle. Dovremo stare molto alti e aggressivi per non farli lanciare e non subire contropiedi pericolosi".

Serve riscattare il pesante k.o di Firenze: "Dobbiamo cercare di evitare gli errori di attenzione sulle palle inattive che abbiamo pagato a caro prezzo. In queste situazioni è fondamentale tenere alto il livello di concentrazione. A centrocampo tornano Conti e Nainggolan. Attacco? Non ho ancora deciso, non è una scelta facile perchè davanti siamo in tanti e tutti bravi".

Sullo stesso argomento