thumbnail Ciao,

Il Catania va a Cagliari senza il 'Toro' Bergessio, ma Maran non fa drammi: "Chi scenderà in campo dovrà lavorare molto, Doukara somiglia a Gonzalo"

L'allenatore del Catania ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Cagliari, per la quale dovrà fare a meno dell'infortunato Bergessio.

Il 4-0 sulla Lazio è sicuramente il fiore all'occhiello del già esaltante addio di stagione del Catania. Rolando Maran, allenatore che sta facendo ricredere molti scettici, ha parlato così in conferenza stampa prima della trasferta di Cagliari, in programma domani alle 18.

"Il match di domani è molto importante e siamo chiamati a tornare a casa con importanti conferme sulla nostra crescita. Dovremo mettere in campo lo stesso spirito visto contro Udinese e Roma, aggiungendo però maggiore attenzione fino alla fine".

Un Catania proprio identico, però, non potrà esserlo. Gonzalo Bergessio, infatti, non ha recuperato e sarà indisponibile. "Ci sono altri giocatori, sebbene con caratteristiche diverse e chiunque scenderà in campo dovrà fare un grande lavoro, sia in fase di possesso che di non possesso. Chi tra Morimoto e Doukara? Quest'ultimo somiglia un po' di più a Gonzalo".

Tra le varie ipotesi di formazione c'è anche il 3-5-2, con l'eventuale ritorno di Rolin da titolare: "Alexis si è fatto trovare pronto quando chiamato in causa e sicuramente nel 3-5-2 si trova a suo agio. Castro? Devo fare delle scelte, il problema sarebbe se non fosse così".

I piedi di Maran, però, sono ancora ben ancorati per terra: "Dobbiamo trovare continuità di risultati e centrare il prima possibile l'obiettivo che, ricordo, è sempre la salvezza".

Sullo stesso argomento