thumbnail Ciao,

Il direttore generale biancoceleste ha parlato dell'avvicinamenteo alla stracittadina. Intanto arriva il daspo per un tifoso laziale, trovato in possesso di mazze e coltelli.

Il derby della capitale si avvicina. Domenica alle ore 15.00 Roma e Lazio si sfideranno per il dominio calcistico della città. E' l'appuntamento dell'anno, quello che vale di per sè una stagione. Dalla sponda biancoceleste arrivano le dichiarazioni del direttore sportivo Igli Tare, che vede una Lazio in forma dopo la vittoria sul Panathinaikos.

"Dopo vittoria di ieri possiamo guardare al derby con maggiore tranquillità. È arrivata la giusta risposta dopo la sconfitta di Catania. Non credo che i giallorossi avranno un vantaggio dal non aver giocato in settimana, tutto dipenderà di chi scenderà in campo e da come sentirà il match", le parole di Tare a 'Sky Sport 24'.

Una battuta su Petkovic, informato bene sul valore della partita, Hernanes e Zarate: "Il mister ha capito cosa significa questa partita, negli ultimi giorni ne abbiamo parlato spesso. Non sento nervosismo nell'aria ma tanta tensione e sono tutti concentrati. C'è voglia di riscattare caduta di Catania. Hernanes ci sarà, mentre Zarate non ha reso quanto ci aspettavamo. Ieri ha giocato bene e ci ha fatto piacere perché rappresenta un nostro patrimonio. Se gioca come non può che edssere un piacere apprezzare le sue qualità".

L'obiettivo è vincere il terzo derby di fila, senza pensare trovo ai valori in campo: "Noi rispettiamo la Roma, ma conta solo vincere per continuare nostro cammino verso nostro obiettivo, che vogliamo sia essere tra i migliori del campionato".

Non potrà assistere al derby, invece, un tifoso laziale denunciato per possesso di artifizi pirotecnici. Per lui è stato erogato un daspo di 3 anni. Inoltre la polizia ha sequestrato 30 tra coltelli, mazze e tirapugni trovati in zone limitrofe allo stadio prima e durante la partita col Panathinaikos.

Sullo stesso argomento