thumbnail Ciao,

Travolto dalle critiche dei tifosi, il Ds blucerchiato si lancia in una promessa: "Ed io le promesse le mantengo". Capitan Gastaldello suona la carica: "Prossime 3 gare decisive".

Gran parte dei tifosi della Sampdoria ne chiede a gran voce la testa, alla luce degli ultimi disastrosi risultati della squadra (6 sconfitte consecutive dopo l'ottimo inizio di campionato), ma i Garrone non hanno assolutamente intenzione di scaricare Pasquale Sensibile e dal canto suo il Ds blucerchiato difende strenuamente le proprie scelte.

Al punto da lanciarsi in una solenne promessa dalle pagine del 'Secolo XIX': "Sono fiducioso. L'anno scorso vi ho detto che saremmo tornati in Serie A subito, e l'abbiamo fatto. Ora vi dico che in A restiamo, e a maggio vi rivoglio qui per vedere se avevo ragione. Io le promesse le mantengo. Quando ci sono contestazioni o cose simili, ci sono sempre telecamere pronte a riprendere. Oggi ci siete voi, scommetto che nessuno filmerà. A leggere i giornali, sembrava fossi assediato dai tifosi...".

Ed in vista delle prossime gare che attendono la squadra dell'ugualmente confermato Ciro Ferrara, a suonare la carica ci pensa Daniele Gastaldello: "I prossimi sono tre scontri diretti contro tre squadre che al momento sono sotto di noi. Ci giochiamo tanto - spiega il Capitano blucerchiato ai microfoni di 'Primocanale Sport' - sono tre partite decisive che possono cancellare tutto quello che di buono e di cattivo che abbiamo fatto, dipende tutto da noi".

"L'unica cosa che cerco di promettere - conclude il difensore doriano - è sempre il massimo impegno come al solito, poi speriamo che anche la fortuna inizi a girare un pò dalla nostra parte...".

Sullo stesso argomento