thumbnail Ciao,

Il numero 1 olandese si è infortunato col Parma e non ha ancora recuperato. Se lo farà, è probabile che giochi lui. Ma il sudamericano sta convincendo sempre di più Zeman.

Quella di chiudere la porta non è mai stata una specialità di Zeman, preoccupato più a scardinare i portoni altrui coi propri tridenti. Ma è esattamente tra i pali che l'allenatore della Roma ha uno dei dubbi maggiori, in vista del derby di domenica con la Lazio: tra Stekelenburg e Goicoechea è corsa per una maglia da titolare.

Il portiere della nazionale olandese si è infortunato a una tibia durante il match del Tardini col Parma, una settimana fa. Uscito malconcio, è stato sostituito da Goicoechea, il suo secondo. Che si è comportato bene sia coi gialloblu che - domenica - col Palermo, e che ora sogna di giocare dall'inizio la stracittadina.

Bene precisarlo subito: se Stekelenburg recupererà in tempo da un guaio inizialmente considerato di poco conto dallo staff medico giallorosso, è molto probabile che giochi lui. Se non altro per non alterare le gerarchie in un momento che resta sempre delicato. Ma la sorpresa è dietro l'angolo.

Se l'uruguaiano confermerà le buone impressioni che da tempo suscita in Zeman, il quale lo ha espressamente voluto dal Danubio, non è impensabile uno scavalcamento del sudamericano. Il boemo, del resto, è uno che non guarda in faccia a nessuno, come insegna il caso De Rossi.

Sullo stesso argomento